Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Roascio

Comune di Roascio

E-mail Stampa PDF

Indirizzo: Via Capoluogo, 1
Telefono: 0174/789081
Fax: 0174/789081
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
E-mail certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.comune.roascio.cn.it
Popolazione: 83
Altitudine minima: 380
Altitudine massima: 713

Roascio è sparso in numerose frazioni per un grande territorio con scarsi mezzi di comunicazione, stupisce però , giungendo al capoluogo di trovare una Chiesa con proporzioni grandiose. Questo tempio fu costruito sopra i ruderi dell’antico castello ed il campanile è, in parte la vecchia torre. La Chiesa Parrocchiale intitolata all’Immacolata Concezione, bella e grandiosa è la sua facciata divisa in tre scomparte di recente costruzione.

Si crede che questo paese abbia preso il nome dalla voce latina rosio, cioè dall'effetto che il rivo (Rian 'd Roasc) produce nelle sue escrescenze, durante le quali rode i poderi per ove scorre;

L'epoca della fondazione di Roasio o Roassio risale ad età ben remota: alcune sculture rilevate in pietre da taglio, che si rinvennero in vicinanza della chiesa parrocchiale, si riferiscono al tempo degli antichi romani.

Giorgio Castrucci di Mondovì dottore di leggi e senatore, che viveva circa la metà del secolo XVI, ed era ammogliato con Margarita Biglione, fu il primo di sua famiglia che possedette una parte di Roasio e di Torricella.

Gian Giuseppe Rabbio di Cuneo, marito di Eleonora Solaro di Moretta, acquistò una porzione non solo di Roasio e di Torricella, ma ben anche di S. Michele.

La nobile famiglia dei Morozzo ebbe poi il feudo di Roasio con titolo comitale.

Il 23 di febbrajo del 1260 i marchesi di Ceva Giorgio, Emanuele, Guglielmo e Baudoino subentrano in Roascio con varie altre terre.

Posteriormente, cioè il 22 di ottobre del 1295, il marchese Oddone Del Carretto a nome del marchese Nano di Ceva vendette al Comune di Asti il territorio di Roascio, ed il 4 febbraio del 1299 , il feudo è nuovamente ceduto dal marchese di Ceva Guglielmo al marchese Nano.

Tra i feudatari di questo paese troviamo i Beccaria, i Blanchi di Dronero con titolo comitale; i Del Carretto con titolo marchionale; i Ceva di Ceva, Lezegno e Torricella; i Corderi di Pamparato;i Ferreri di Ormea; i Filipponi; i Morozzi di Magliano; i Morozzi di Morozzo; i Viarisj con titolo marchionale  Pallavicino di Ceva.

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Giugno 2012 10:24  


In primo piano

In data 30 maggio 2016 è stato pubblicato il Bando per il Servizio Civile Nazionale Volontario. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per giovedì 30 giugno 2016 ore 14.00.

Per informazioni Bandi 2016 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, delle Regioni e Province autonome: http://www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it/dgscn-news/2016/5/bando-ordinario-2016.aspx

Per la Regione Piemonte: Bando per la selezione di 824 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale

http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/bandoord2016/bando-piemonte/

Per la Provincia di Cuneo: http://www.provincia.cuneo.gov.it/servizio-civile-nazionale/2-bando-2016

GIOVEDì 16 GIUGNO 2016 alle ore 15.00

presso il CENTRO INFORMAGIOVANI si svolgerà un incontro pubblico per la presentazione dei progetti di Servizio Civile Nazionale Volontario che si stanno avviando sul territorio locale:

L’Unione  Montana delle Valli Mongia e Cevetta Langa Cebana  Alta Val Bormida è l'ente di attuazione del progetto "L’INFORMAGIOVANI CAMBIA IL TERRITORIO":

  • numero volontari: 2
  • ambito: Educazione e promozione culturale
  • sede: Unione Montana delle Valli Mongia e Cevetta Langa Cebana  Alta Val Bormida - Sportello Unico Sociale - Località San Bernardino via Case Rosse n. 1 - CEVA
  • referente: ARDISSONO Anna Maria
  • E-mail: anna.ardissono@vallinrete.org - tel 0174/705614
  • requisiti obbligatori: diploma di scuola secondaria di secondo grado e patente B

L’Unione Montana Alta Val Tanaro e l’Unione Montana delle Valli Monregalesi sono enti di attuazione del progetto “Un occhio all’ambiente”:

  • numero volontari: 4 (due per sede)
  • ambito: ambiente/salvaguardia e tutela di parchi e oasi naturalistiche
  • sede: Unione Montana Alta Val Tanaro – Ufficio Tecnico Agrario – Villa Gobbi via Al Santuario n. 2 - GARESSIO
  • referente: CANOVA Debora
  • E-mail: unimontgaressio@vallinrete.org - tel 0174/81321
  • sede: Unione Montana Valli Monregalesi – Ufficio Tecnico e Protezione Civile – Via Roma n. 1 – SAN MICHELE MONDOVI’
  • referente: PENSA Luciana
  • E-mail: unimontvico@vallinrete.org - tel 0174/705600 –cell. 333/3064000
  • requisiti obbligatori: assolvimento obbligo scolastico e patente B

Il Comune di Ceva è sede di attuazione del progetto “PICCOLE BIBLIOTECHE SI DIFFONDONO NELLA GRANDA”

  • numero volontari: 1
  • ambito: Patrimonio artistico e culturale/Cura e conservazione biblioteche
  • sede: Biblioteca di Ceva -  via Pallavicino n. 11 - CEVA
  • referente: GONELLA Giorgio
  • E-mail: biblioteca.comunale@comune.ceva.cn.it - tel 0174/704043
  • requisiti obbligatori: diploma di scuola secondaria di secondo grado

In allegato relative schede sintetiche.